Ricette di vita fertile: cuoche cercasi!

Home | Infertilità e Adozione | Ricette di vita fertile | Ricette di vita fertile: cuoche cercasi!

Con questo post mi propongo di spiegare cos’è questo spazio aperto che chiamo “ricette di vita fertile”, che si rivolge a tutte le donne, mamme e non-mamme. 

Da quando sono venuta in contatto con il mondo del sostegno psicofisico in gravidanza e parto, grazie ad un tirocinio a fine laurea, il lavoro fatto come docente al corso di Ostetricia, tanti studi e qualche meravigliosa esperienza di parto da “active supporter”, ho avuto modo di seguire siti web, blog e forum dedicati a queste tematiche. E anche di scoprire le “mamme in rete”.

Il mondo delle mamme in digitale è meraviglioso, ci sono le mamme orgogliosamente imperfette, quelle glamour ed eleganti, le mamme ecologhe e le vegetariane, le mamme a tempo pieno, quelle part-time e quelle in carriera, per non dimenticare le mamme cuoche e le patite del fai-da-te. Alcune tengono blog personali, altre si uniscono a formare dei network.

Ricreano in digitale quel substrato di solidarietà, sostegno e informazione che una volta, quando ancora la nostra società non era a crescita zero, potevamo ritrovare nelle nostre case, dove essere madre era un mestiere condiviso e familiare. 

Ma se allora ci si concedeva meno facilmente di violare le rigide norme del ruolo femminile, oggi le donne vogliono confrontarsi alla pari sia con la tradizione che con la modernità, non hanno paura di mostrarsi per come sono, senza schemi e regole preconfezionate.

Mentre i luoghi digitali per donne alle prese con gravidanza, allattamento ed educazione dei figli si moltiplicano, il panorama dei blog di aspiranti mamme e dei siti dedicati al “tempo della ricerca di maternità” ha più l’apparenza di un club privato e in cui la condivisione si fa, ma in punta di piedi e sussurrando.

I blog delle “cacciatrici di pennuta” richiedono segretezza e rispetto della privacy, e non potrebbe essere altrimenti, data la natura particolarmente delicata delle tematiche che in essi vi si affrontano. 

Questi sono i luoghi del vuoto interiore, del sogno infranto, delle frustrazioni ripetute e dell’ansia di scegliere il trattamento, il medico e la struttura “migliore” per la fecondazione assistita. In questi luoghi c’è la femminilità fatta di tenacia, perseveranza, ottimismo, voglia di lottare e di andare avanti, che è patrimonio comune, di ogni donna. Sono i luoghi dove si sorride e ci si tiene per mano, dove ci si confronta e si ritrova coraggio.

A mio parere in entrambi i mondi, quello delle mamme e quello delle non-mamme, è forte la voglia di comunicare su argomenti che per decenni non hanno trovato accoglienza, che si dovevano tacere o che non si ritenevano degni di discussione.

Non importa se siamo mamme o non-mamme, tutte noi abbiamo lottato per uscire dal Medioevo culturale per entrare pienamente nella modernità, dove di tutto si può parlare e dove siamo protagoniste di ciò che ci riguarda da vicino, come la sessualità, la procreazione e la maternità.

Per questo motivo vorrei che in questa sezione del blog il divario fra i due mondi, della maternità vissuta e di quella sognata e pensata, trovasse un punto di incontro, un terreno neutro dove esprimersi. In fondo, anche noi aspiranti mamme siamo mamme. Siamo le mamme-non-mamme, quelle che si immaginano la loro vita familiare e pianificano, si preparano, studiano persino, per realizzare il loro sogno. Ognuna di noi ha il suo bagaglio di ingredienti, trucchi e tecniche per sopravvivere alla propria vita, alcune sono cuoche provette, altre meno, ma comunque ci possiamo sedere allo stesso tavolo e condividere le nostre migliori ricette.

 

Io credo, infatti, che le somiglianze fra mamme e non-mamme siano più delle differenze, e che i nostri mondi siano diversi ma non per questo incompatibili. Possiamo non capirci, ma comunque essere dalla stessa parte.

Ed è per onorare questo mio “desiderio di comunità” che sotto la categoria ricette di vita fertile troverete articoli vari, che mirano a ricomporre il divario su un terreno neutro. Qui si parla di come prenderci cura del corpo e della mente, di psicologia, benessere e meditazione, e di come affrontare lo stress in maniera produttiva, insomma…di cose belle!

Le mie ricette strampalate mi hanno aiutato in questi anni a “mettere a tavola” sempre qualcosa, piatti non sempre all’altezza di un ristorante cinque stelle, ma sicuramente pieni di amore (conta anche quello, no?). 

Vorrei che diventasse un posto dove potessimo conversare dei segreti delle nostre cucine, per scoprire magari che gli ingredienti sono sempre gli stessi, solo che ognuna di noi ci mette un pò del suo per renderli ogni volta originali. E allora…convidiamo! 

Qual è la tua ricetta di vita fertile? Quali le tecniche per ritrovare il benessere, il sorriso ed il buon umore? Quali i segreti per allontanare le energie negative? Vorresti condividere qui un pezzetto di te stessa a beneficio delle donne che affrontano le tue stesse difficoltà? Manda una mail a carmen@lavitafertile.com o usa il modulo di contatto del sito.

 

Qui la ricetta di Erika (a.k.a. Professione Mamma)

Qui La ricetta di Ellie

Qui la non-ricetta di Raffaella

 

By | 2018-03-27T17:08:18+00:00 7 ottobre 2015|Ricette di vita fertile|0 Commenti